BRUTTO ESORDIO DEL SOLE 24 ORE IN BORSA: -5%

6 dicembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Esordio non facile per i titoli del Sole 24 Ore a Piazza Affari: le azioni del gruppo editoriale sono partite con il segno negativo subito dopo il suono della campanella entrando in contrattazione con il -2,67% per essere poi scambiate (ore 12,30) a 5,475 euro, in calo del 4,78%. Il prezzo di collocamento era stato fissato a 5,75 euro.

Leggere anche:
Il Sole 24 Ore debutta male, Montezemolo guarda avanti

«Questo è solo un momento d’avvio – ha commentato a caldo il presidente del gruppo Giancarlo Cerutti – non un traguardo, è la prima tappa di un lungo percorso peraltro iniziati 142 anni fa». C’era attesa sul mercato, in effetti, per lo sbarco sul listino del gruppo controllato da Confindustria dal momento che avviene in un momento di grandi turbolenze sui mercati finanziari di tutto il mondo. Difficoltà che non hanno risparmiato il settore dell’editoria.

Mercato volatile? Si’, e con news gratis, non riesci a valutarne tutte le opportunita’ e i rischi. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link style="color:blue">INSIDER

In occasione della cerimonia per la quotazione a Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italiana, il presidente di Confindustria, Luca Montezemolo, ha sottolineato come l’operazione rappresenti «un forte richiamo al ruolo del mercato da parte degli imprenditori italiani, a maggior ragione in un momento difficile». Un punto, questo, su cui si è soffermato ulteriormente anche Cerutti: «Il fatto che siamo qui nonostante il momento di mercato non felice – ha detto – è un atto di fiducia verso il mercato proprio da parte di chi, come noi, ne parla ogni giorno. Una sfida che come imprenditori non ci fa paura, ma ci esalta».

L’amministratore delegato, Claudio Calabi, ha sottolineato la doppia anima del gruppo editoriale, presente non solo nel settore dell’informazione ma anche in quello dell’editoria professionale per le aziende. «Rispetto a Rcs, L’Espresso e Mondadori – ha detto Calabi – affrontiamo la competizione anche in una altro settore, il B2B, che è anticiclico. Per questo le nostre prospettive sono diverse e migliori». A fare gli onori di casa l’amministratore delegato di Borsa Italiana, Massimo Capuano, che ha parlato di «quotazione simbolo». «Non credo – ha detto Capuano- che ci sia nulla di meglio della quotazione del primo quotidiano finanziario del Paese per promuovere nuove Ipo».

I vertici della società hanno ribadito che le risorse ricavate con la quotazione saranno destinate tutte allo sviluppo delle attività, anche all’estero, con ulteriori acquisizioni e possibili joint venture. «Una crescita – ha precisato Calabi – per linee interne ed esterne, partendo temporalmente dal l’area professionale e poi dall’online. Cercheremo brand di successo per esaltare le nostre capacità e d essere più forti». Montezemolo, ha sottolineato le prospettive di «medio-lungo termine» dell’investimento azionario nel Sole 24 Ore e ha ricordato l’intenzione di realizzare, in tempi che peraltro non sono ancora stati definiti, edizioni in inglese sia per l’online che per il quotdiano cartaceo.

Il titolo Sole 24 Ore è l’ultima matricola dell’anno, dopo che tutte le debuttanti attese alla prova dei mercati in questa fase (da Fri-El a Finaval, da Waste Italia a Sirma) hanno preferito rinviare o accettare di esordire con un prezzo inferiore al prezzo minimo (è successo per Maire Tecnimont). Il collocamento del Sole, un’offerta pubblica di sottoscrizione di 35 milioni di azioni speciali (con diritto di voto limitato al 2%), si è chiuso venerdì 30 novembre con richieste pari a 1,5 volte l’offerta. Il prezzo è stato fissato a 5,75 euro per una capitalizzazione d’avvio a 749 milioni .

Copyright © Il Sole 24 Ore. Riproduzione vietata. All rights reserved

parla di questo articolo nel Forum di WSI

Hai dimenticato la password?