Borsa Usa: trader più riconoscibile al mondo non ha mai comprato un titolo

19 febbraio 2018, di Livia Liberatore

L’agente di cambio più riconoscibile di Wall Street ammette di non aver mai posseduto una quota di azioni nella sua vita. Peter Tuchman, noto a molti per il suo aspetto alla “Einstein” è uno dei trader più fotografati alla Borsa Usa tanto che può essere considerato un indicatore del sentimento in tempo reale al Nyse, che sia angoscia, disperazione o trionfo.

Nel corso di un’intervista con il Washington Post, Tuchman ha lasciato sorpresi in molti. Pur passando la vita in Borsa, il trader ha detto di non averci niente a che fare a livello personale.

“Non ho mai posseduto una quota di azioni nella mia vita”, ha detto il trader, “Se iniziassi a preoccuparmi dei miei profitti e delle mie perdite, sarei meno concentrato sul benessere dei miei clienti. E ho anche due figli al college, quindi non ho soldi per comprare azioni” e dopo un’altra domanda ha confermato “investo nella mia famiglia e nei miei figli. I miei figli si laureeranno all’università senza alcun debito. Questo è il mio investimento”.

Tuchman ha consigliato a tutti i trader di adottare il suo stesso comportamento. Durante l’intervista, il noto volto ha sottolineato anche l’importanza delle persone nei mercati elettronici, che vanno bene ma fino a un certo punto:

“Abbiamo intermediari, esseri umani, la rete di sicurezza umana predisposta per proteggerci dalla volubilità indisciplinata, dall’intelligenza artificiale. Le persone ci vedono qui e sanno che un essere umano sta controllando i loro soldi e il loro mercato. Questo è ciò che fa la differenza. Ecco perché sono ancora qui”.

 

Hai dimenticato la password?