BORSA MILANO: UNA SEDUTA ALL’INSEGNA DELLA CAUTELA

3 dicembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

La Borsa di Milano apre all’insegna della prudenza l’ultima seduta della settimana. I primi scambi hanno fatto segnare un apprezzamento del Mibtel a +0,19%.

Prudenza, si diceva. E attesa. Dopo il crollo dell’euro che ha infranto la parità sul dollaro, ora si attendono i dati Usa sull’occupazione a novembre. E’ un buon segnale per cercare di interpretare le prossime mosse della Federal Reserve.

Nelle prime battute si evidenziano acquisti cauti su Fiat, Generali e Tim. Buone le Enel, mentre sull’onda del rialzo del Nasdaq in America trovano nuova spinta i titoli tecnologici.

Opengate ha subito guadagnato il 3,38%; San Faustino il 4,9%; Tecnodiffusione il 3,64%; anche oggi Prima Industrie è stata sospesa per eccesso di rialzo. Si tratta ora di vedere se hanno ragione coloro che sostengono un prossimo ritorno ai titoli tradizionali.

Equilibrate le Telecom dopo la presentazione del piano industriale ai sindacati, che hanno rifiutato la previsione di 13 mila 500 esuberi; ancora in crescita Tiscali, con +3,06%.

Hai dimenticato la password?