BORSA MILANO: MIBTEL PIATTO, BENE TITOLI INTERNET

24 novembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari e’ piatta e alle 15:30 l’indice Mibtel cede lo 0,19%
a 24.039 punti mentre i riflettori del mercato restano puntati su tlc e Internet. Il Mib30 scende dello 0,44%, a quota 34.638.

Telecom e’ positiva (+0,46%), ma fanno meglio le risparmio (+1,74%),
acquistate in vista dell’Opa del buy-back e per la scommessa di un dividendo
straordinario. Perdono invece terreno Olivetti (-1,51%), Tecnost (-1,07%) e Tim
(-2,51%). In luce Mediaset (+2,28%) contagiata insieme a Seat-Pagine Gialle
(+3,07%) dall’Internet mania, che continua a guidare l’Espresso (+8,49%), Cir
(+6,83%), Cofide (+6,1%) e Aedes (sospesa al rialzo) in un mercato che ipotizza
novita’ in occasione dell’assemblea Cir di venerdi’ e guarda intanto al prossimo
lancio di Blixer, la societa’ di Elserino Piol partecipata da Cofide e Cir per le
telefonate sulla Rete.

Sul Nuovo Mercato restano sospese al rialzo quattro
societa’ su cinque grazie ad acquisti in arrivo, secondo gli operatori, dai piccoli
risparmiatori. Tiscali invece tira il fiato e perde il 3,05%. Non e’ intanto riuscita a
entrare agli scambi, per troppi guadagni, la matricola Finmatica. Stop per
eccesso di rialzo anche per Olidata. Deboli Eni (-1,71%) ed Enel (-0,3% a 4,29
euro), forte Finmeccanica (+3%).

Hai dimenticato la password?