BNL, TROPPE PERDITE SUL TRADING

15 gennaio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Doccia fredda di inizio anno per due manager della Banca Nazionale del Lavoro. Hanno accumulato troppe perdite nella negoziazione di titoli, e il nuovo padrone francese Bnp Paribas ha deciso di non soprassedere. Così si è aperto il procedimento disciplinare ai danni di Guido Grassi, responsabile diretto del trading sui titoli della banca, e del suo superiore Riccardo Lupi, responsabile della divisione corporate (servizi alle imprese) di Via Veneto. Venerdì l’inchiesta interna si è chiusa, e secondo l´AdnKronos entrambi i dirigenti sono stati sospesi dagli incarichi, per responsabilità su perdite nella negoziazione titoli registrate nel 2005.

Hai gia’ provato le quotazioni in tempo reale e il book a 15 livelli dei 3200 titoli del NASDAQ? Non morire di noia con le 299 azioni di Borsa Italiana, scopri le eccezionali performance di BOOK NASDAQ, cliccando su INSIDER

È un´altra prova che l´aria è cambiata, per l’istituto romano acquisito un anno fa da una delle maggiori banche francesi, dopo essere stato oggetto di una dura scalata da parte di Unipol, alleata a una cordata di immobiliaristi. I banchieri francesi, appena entrati nella stanza dei bottoni di Bnl, hanno compiuto una severa ricognizione sui conti e il patrimonio della preda. E quella perizia ha fatto emergere le perdite in oggetto, che lo scorso anno hanno dato luogo a una serie di accantonamenti per adeguare il patrimonio di Bnl agli standard della casa madre. Il gruppo fa comunque sapere che le perdite sono già state iscritte a bilancio e coperte, quindi non hanno impatto sui conti societari.

Hai dimenticato la password?