Bill Gates lancia alert bioterrorismo ed epidemie

20 gennaio 2017, di Laura Naka Antonelli

Un appello ai governi e alle associazioni private di tutto il mondo, affinché prendano sul serie la minaccia del bioterrorismo e si preparino a difendersi contro eventuali attacchi, puntando su investimenti notevoli. E’ l’appello lanciato da Bill Gates, co-fondatore di Microsoft, da Davos, palcoscenico come ogni anno del World Economic Forum (oggi, l’ultimo giorno).

“E’ molto difficile calcolare le probabilità del bioterrorismo, ma i danni potenziali sono enormi“; per questo, “spero che nell’arco dei prossimi anni ci saranno investimenti massicci” per prevenire una tale minaccia.

A tal proposito, Gates si è già dato da fare, collaborando al lancio della Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI), organizzazione che lavora per prevenire le epidemie, che ha già ricevuto finanziamenti iniziali del valore di $460 milioni dai governi di Germania, Giappone e Norvegia, dalla Bill and Melinda Gates Foundation, e de Wellcome Trust.

Non è la prima volta che Gates lancia un allarme del genere. Lo scorso dicembre, disse chiaramente che il mondo intero è “vulnerabile” a “epidemie influenzali”.

Hai dimenticato la password?