Bezos, Gates e gli altri: quanti miliardi hanno perso in un giorno

12 ottobre 2018, di Alberto Battaglia

Mercoledì il Dow Jones ha lasciato sul campo 800 punti, il peggiore calo mai visto in sette mesi. Per le società tecnologiche, in particolare, la correzione è stata la più dolorosa degli ultimi sette anni.

Fra i magnati più colpiti dal repentino calo di Wall Street non poteva mancare il patron di Amazon, Jeff Bezos. L’uomo più ricco del mondo, infatti, in un giorno ha visto erodersi il suo patrimonio di 9,1 miliardi di dollari, in conseguenza del calo azionario di Amazon, che mercoledì ha ceduto il 6,15%. Al momento il titolo Amazon sta recuperando il 4,11% a 1.790,01 dollari, un prezzo che però resta ancora al di sotto della chiusura di martedì.
Non è l’unico magnate del comparto tecnologico ad aver subito un netto calo del valore dei propri asset: secondo i dati della rivista Forbes, Bill Gates, il fondatore di Microsoft a lungo considerato l’uomo più ricco del pianeta, ha perso 1,8 miliardi, il ceo di Facebook Mark Zuckerberg ha perso, invece, 2,4 miliardi. I co-fondatori di Google Larry Page e Sergey Brin hanno perso rispettivamente 2,2 e 2,1 miliardi di dollari, mentre il fondatore di Alibaba Jack Ma ha visto la sua fortuna erosa di 1,1 miliardi di dollari. Dopo Bezos, però, è stato Masayoshi Son di Softbank ad aver incassato la peggiore perdita con 2,7 miliardi di dollari.

 
Le vendite sul listino americano sarebbero legate al processo di restringimento della politica monetaria della Federal Reserve, un percorso che ha raccolto le critiche del presidente Donald Trump: “Penso che la Fed stia facendo un errore. Sono stretti. Penso che la Fed sia impazzita”, ha twittato dal suo profilo social.

Hai dimenticato la password?