Bce: nessun aiuto all’Italia in caso di crisi di liquidità

12 ottobre 2018, di Mariangela Tessa

La Banca centrale europea non muoverà un dito per andare incontro all’Italia se i suoi governi o il suo settore bancario dovessero essere a rischio di liquidità, a meno che il Paese non rientri in un piano di salvataggio concordato con l’Unione europea. È quanto hanno riferito fonti dell’Eurotower all’agenzia Reuters.

Secondo le stesse fonti, l’Italia per evitare una crisi del debito non potrebbe quindi contare sulla Banca centrale europea, perché le norme della Ue non consentono alla Bce di aiutare un Paese se questo non ha già concordato un “programma” di salvataggio, ossia un tipo di salvataggio concesso in cambio di restrizioni stringenti e di pesanti riforme economiche.

Inoltre, riferiscono sempre le stesse fonti, qualsiasi tentativo di eludere tali regole danneggerebbe la credibilità stessa della Bce e minerebbe la fiducia nell’Unione monetaria da parte dei Paesi creditori. Qualora invece l’Italia aderisse a un piano di salvataggio concordato con l’Ue, la Bce potrebbe invece acquistare le sue obbligazioni sul mercato.

Il governo intanto continua a tirare dritto. E, dopo aver incassato l’ok del Parlamento alla nota di aggiornamento del Def, si appresta a scrivere una manovra economica che di fatto la Commissione europea ha già bocciato.

Nel frattempo, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in un post su Facebook fa sapere che:

Steve Mnuchin, Segretario al Tesoro degli Stati Uniti d’America, ha dichiarato che l’Italia non rappresenta un fattore di rischio. Stesso concetto lo ha espresso oggi anche Nick Gartside, capo della divisione reddito fisso di JP Morgan, e quindi non certo una fonte vicina al governo. In mezzo a tante voci che alimentano un dannoso allarmismo, queste invece confermano la solidità dei fondamentali dell’economia italiana e la fiducia che il nostro Paese è in grado di trasmettere ai mercati e agli altri partner internazionali, grazie anche ad una manovra orientata alla crescita a cui il governo – in maniera compatta – sta lavorando”.

Hai dimenticato la password?