“Auto nuova? Peggior scelta finanziaria possibile”

13 novembre 2018, di Alberto Battaglia

Respirare l’odore dell’auto nuova di fabbrica è senza dubbio appagante, ma è anche fra le scelte economiche meno sagge e anche fra quelle più comuni. Ne è convinto il miliardario (e autore di diversi best sellers su come diventarlo) David Bach.

 
Perché acquistare un bene che immediatamente perde circa il 30% del suo valore? E’ questo l’interrogativo sollevato da Bach. “Nessuna fra le scelte che farai nella tua vita, realisticamente, sciuperà più denaro rispetto ad acquistare un’auto nuova”, ha affermato a Cnbc, “è la singola decisione peggiore che possano mai prendere i millennials”.
Tipicamente, alla fine del primo anno, la vettura perde fra il 20 e il 30% del suo valore, mentre dopo cinque anni avrà ceduto il 60% o più. Scelta ancor peggiore se l’acquisto viene finanziato prendendo denaro in prestito, un caso certamente non raro.

 
Qual è allora la scelta migliore secondo Bach? Comprare un’auto che ha terminato un ciclo di leasing, che ha marciato due o tre anni: “è quasi nuova e si può acquistare con uno sconto del 30%”. Infatti le auto che vengono date in leasing debbono rispettare un tetto di chilometraggio – e ciò le rende particolarmente appetibili come rapporto qualità prezzo una volta approdate sul mercato dell’usato. In generale, si può dire che un usato a scarso chilometraggio permette di evitare la svalutazione iniziale senza sacrificare troppo della vita residua dell’automobile.
Se si abita in una grande città, poi, fare affidamento a società come Uber e Lyft permette di evitare l’uso di un’auto di proprietà. Lo ha affermato l’imprenditore e volto noto della ABC, Kevin O’Leary: “Uso il mio telefono per chiamare Uber o Lyft e mi portano in giro per la città, risparmio una fortuna, e mi sta bene così: odio le auto”.

 

David Bach: Don’t ever buy a new car from CNBC.

Hai dimenticato la password?