AUTO: FORD METTE A SEGNO UN GRAN RISULTATO

18 ottobre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Ford Motor ha registrato nel terzo
trimestre del ’99 un utile netto pari a 1,1 miliardi di dollari in crescita dell’11%, soprattutto grazie ai robusti risultati delle attività auto nordamericane. L’utile per azione diluita è risultato di 90 cent, in rialzo dagli 80 cent dello stesso periodo ’98 e ben oltre gli 85
cent previsti dagli analisti interpellati da First Call. Nei tre mesi da luglio a settembre le attività auto nordamericane hanno segnato un
netto in rialzo del 12%, in Europa la perdita si è ridotta a 171 milioni di dollari dai 273 del terzo trimestre 98, le attività sudamericane hanno invece aumentato il passivo a 72 milioni di dollari da 44. Il fatturato del trimestre infine è salito a 37.973 miliardi di dollari da 32.640. L’amministratore delegato della società di Detroit, Jaques Nasser, ha deciso di dare il via a un profondo piano di riorganizzazione della società, chiamato ”Ford 2000”, per raccogliere la sfida del nuovo millennio. A partire dal primo gennaio prossimo Ford verra’ divisa in quattro unita': ciascuna divisione si occuperà di una diversa area geografica, Nord America, Sud America, Europa e Asia. I marchi di lusso controllati, Jaguar, Aston Martin, Volvo, Lincoln e Mercury, saranno raggruppati invece sotto un’unica direzione. I cambiamenti avranno immediate ripercussioni al vertice con la nomina di quattordici nuovi dirigenti.

Hai dimenticato la password?