11/05/12 | 09:33 | Citigroup: il dollaro australiano si apprezzera’ fino a $1,20 - La valuta australiana e’ al minimo da 5 mesi, ma grazie agli alti tassi d’interesse e a una crescita cinese piu’ forte delle aspettative le prospettive sono per un rafforzamento contro il dollaro americano.

Il dollaro austaliano scambia vicino alla parita’ con quello americano, dopo aver perso il 7% dal massimo di quest’anno. La debolezza e’ dovuta all’evidenza che la locomotiva cinese e’ in rallentamento (importazioni cresciute di un misero 0,3% in aprile) e al taglio del tasso di sconto da parte della RBA (Reserve Bank of Australia) a inizio mese (-50 punti, piu’ di quanto atteso dal mercato).

Todd Elmer, strategista valutario di Citigroup, rimane comunque positivo sulla valuta australiana in quanto nonostante l’attesa sia per ulteriori tagli al tasso di sconto, al momento e’ al 3,75%, molto superiore a quello di qualunque altra economia avanzata. Secondo Elmer anche le paure per la crescita cinese sono infondate e l’economia tornera’ a crescere con forza nella seconda parte dell’anno. E’ quindi ottimista per l’andamento del dollaro australiano nei prossimi mesi e fissa un target contro la valuta americana a 1,20.(AT)