ANCHE SUI MERCATI EUROPEI CLIMA POSITIVO

29 dicembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Sulla scia dei record di Wall Street anche i mercati europei chiudono, tranne Francoforte, tutti in positivo.

Milano chiude con il quinto rialzo consecutivo con il Mibtel a 0,26%, mentre il Mib30 perde lo 0,24%.
Una giornata caratterizzata da prese di beneficio sui tecnologici e Internet. Protagonisti invece gli assicurativi dopo l’accordo Governo-sindacati sul TFR e i fondi pensione. Sospesi infatti Fideuram, Sai, Toro, Ras e Unipol. Molto bene Generali e Alleanza. Deboli invece i telefonici.

Parigi -con un progresso dello 0,18% a 5837,75 punti – non ha confermato i massimi della giornata. L’avvicinarsi della fine dell’anno suggerisce prudenza. E come in Italia sono prevalse le prese di beneficio sui titoli tecnologici e dei media. Mentre il settore delle costruzioni ha “tristemente” beneficiato dei danni provocati negli ultimi giorni dal maltempo.

A Londra l’FTSE100 termina la seduta con uno 0,43% a 6835,80 punti. Con grande interesse per il titolo Royal and Sun Alliance (+20,8%) per le indiscrezioni di una possibile offerta da parte della Zurich Financial Services. Bene anche i titoli legati alla grande distribuzione dopo il successo degli acquisti natalizi.

Anche Amsterdam ha guadagnato lo 0,60% a 662,45%.

Negativa invece Francoforte – -0,03% a 6859,58% – dove il listino e’ stato sostenuto dalla Daimler-Chrysler (+2,3%) per le buone aspettative di vendite per l’anno prossimo.

Hai dimenticato la password?