Anche Prodi contro l’Europa: “ha pesantemente fallito”

14 luglio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Berlino – Romano Prodi contro l’Unione europea. L’ex presidente della Commissione ha accusato la Ue di aver “pesantemente fallito” nel tentativo di superare la crisi del debito. Lo ha dichiarato in un’intervista al giornale tedesco ‘Die Welt’, in edicola domani.

“La sola strategia logica dell’Europa negli ultimi 15-16 mesi è stata di rimandare le decisioni. I piccoli problemi sono così diventati dei grandi problemi” ha sentenziato l’ex presidente del Consiglio. Servono decisioni chiare, ha proseguito Prodi, da parte dell’Unione europea. “Non siamo un sacco da boxe, che prende solamente dei colpi. Abbiamo una nostra politica” ha aggiunto, chiedendo poi alla Germania di ricoprire un ruolo chiave nella risoluzione della crisi. “Abbiamo bisogno della Germania. Una Germania che si prenda le sue responsabilità e assuma un ruolo direttivo” ha concluso.

Prodi ha presieduto la Commissione europea dal 1999 al 2004, dopo essere stato il presidente del Consiglio dal 1996 al 1998.

Hai dimenticato la password?