A PIAZZA AFFARI FORTI REALIZZI SUI TITOLI INTERNET

26 novembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

E’ finita l’Internet-mania? In queste ore se lo chiedono in tanti. Le vertiginose impennate dei titoli legati al web frenano, da oggi spunta il segno meno.

Così tutti i gruppi che nei giorni scorsi hanno segnato progressi eccezionali, ora ripiegano. Al Nuovo Mercato, il listino dei tecnologici, tutti i titoli sono stati sospesi per eccesso di ribasso.
Davanti a tutti la superstar delle ultime due sedute di borsa, quella Finmatica (quotata al mibtel) che nel primo giorno di collocamento non era riuscita ad entrare nelle contrattazioni e che ieri aveva chiuso con una crescita del 687%. Finmatica, dopo un’apertura in lieve ulteriore progresso, ha iniziato a subire realizzi su realizzi e a metà mattina è arrivata a perdere il 30% circa, a 27,7 euro, per poi essere sospesa per eccesso di ribasso.

Stessa sorte per l’altra matricola-fenomeno, Tiscali: i titoli del gruppo di Renato Soru hanno perso il 15% per poi essere a loro volta sospesi. Sempre sul Nuovo Mercato, Poligrafica San Faustino cala del 40%. Le azioni del gruppo De Benedetti, che negli ultimi giorni avevano beneficiato dell’onda di Internet, sono tutti in ripiegamento.

Gli operatori parlano di fisiologiche prese di beneficio
dopo il recente rally, da alcuno definito irrazionale.
“Dopo sedute al cardiopalma la lettera si propaga tra i
titoli Internet che si muovono con un effetto domino” dice un dealer.
La lettera si abbatte omogenea sugli editoriali. A meta’ seduta
male Class (meno 4,5%), L’Espresso (meno 4,72%), Poligrafici
(meno 5,00%).

Secondo gli analisti non si tratta di un crollo, bensì di prevedibili realizzi dopo giorni di guadagni notevoli. Chi ha visto il proprio investimento crescere di percentuali così elevate ha deciso oggi di incassare.

Hai dimenticato la password?